Ripresa

Bentrovato mio diario elettronico.

Dall’ultima volta in cui ho annotato qualcosa sul blog è cambiato tanto – poi, come sempre, è tornato tutto come prima.

Mi sono innamorata, o meglio mi ero autoconvinta di esserlo, ma lui alla fine ha deciso che non aveva senso provarci senza avere la certezza che avrebbe poi effettivamente funzionato. Grazie al Grande Demone Celeste o chi per lui, costui si é rivelato subito un uomo dello spessore morale di un tappetino per la doccia. Grazie perché io sono troppo affamata d’amore e non riuscirei mai ad uscire da una relazione, per quanto sbagliata questa sia.

Presa dalla noia e dalla disperazione per l’amore che non ha potuto sbocciare ho iniziato un secondo lavoro.  I soldi guadagnati li investo in feste e alcol e caramelle – spero il mio fegato non me ne voglia.

Ma la vita é sempre la stessa pianura arida e triste.

Che noia che barba, che barba che noia.

 

made in Italy

Breve ma intenso.
Un video in cui mi sono rispecchiata in pieno.

A volte penso che:
essendo nata in un paese in cui ho vissuto un anno,
avendo poi vissuto gran parte della mia vita altrove,
per poi decire di emigrare in un altro stato – in cui in attualmente vivo da due anni,
io una patria non ce l´ho.

(Video: “Dubbio made in Italy”, degli Zero)