it’s like a jungle sometimes – it makes me wonder how I keep from going under

Ho sempre avuto la convinzione che il giorno in cui fosse accaduto qualcosa di brutto a qualcuno che amo, l’avrei saputo.
Assurdamente avrei avvertito il loro dolore, indipendentemente dalla distanza. Magari, come ci hanno insegnato nei film, avrei sentito il richiamo del mio nome trasportato dal vento. Una brutta sensazione. Una parvenza di scossa al cuore.

E invece no, niente. Ti alzi, lavori, studi, esci, ridi e pensi magari ad altro.
Poi ti senti in colpa per quel tempo in cui, inconsapevolmente, li hai lasciati soffrire da soli.

Che il nostro amore non sia abbastanza forte? O che, semplicemente, in questa vita il dolore non sia condivisibile?

Annunci