“Oh, are you si…

“Oh, are you sinking?”

La famiglia – che cosa non é!

Benvenuta, bentornata a casa.
Abbracci, abbracci e tanto amore.  Perfino mio padre si é spostato dal divano ed é venuto a prendermi all´aeroporto.
Sono circondata da cosí tanto affetto che dimentico per quale motivo me ne sono andata, per quale motivo odio questo posto e i suoi abitanti.
La mia felicitá é durata esattamente un giorno e una notte, poi una telefonata, un caffé accompagnato da un litigio mattutino, e mi sono ricordata.
Oh, cara famiglia, cara mamma, caro papá, cara sorella, vi amo e vi odio.
E di questo non riesco a capacitarmi. E questo mi fa sentire in colpa.
E penso anche che le prossime vacanze non torneró, mi cercheró un lavoro e i vostri soldi ve li potete tenere, ma lasciatemi in pace. Non trascinatemi nelle vostre faide familiari. Non corrodete la mia appena ritrovata tranquillitá.
Io vi amo, ma sto meglio senza di voi.

Annunci

Un pensiero riguardo ““Oh, are you si…”

  1. Sì, lo pensavo anche io, quando ho deciso di andar via. Ma poi, quando sei altrove, non vedi l’ora di tornare, e alla fine ritorni – perché si ritorna sempre, sempre.
    Buon Nasale.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...